Aprire un e-commerce: ecco perché conviene farlo ancora oggi

aprire ecommerce
Imprese

L’apertura di un e-commerce rappresenta l’inizio di un’avventura imprenditoriale importante: ma ha senso farlo ancora oggi o ormai il treno giusto è passato e ora si rischierebbe solo di essere in ritardo rispetto alla concorrenza? Di certo quella che si profila è una sfida impegnativa e foriera di potenzialità e occasioni significative, a condizione che si sappia come muoversi nel mercato di riferimento.

Quali aspetti valutare

Le relazioni con gli utenti e i potenziali clienti, per esempio, costituiscono uno dei primi aspetti a cui pensare: ecco perché un e-commerce non può prescindere da un servizio di live chat attraverso il quale accrescere il livello di soddisfazione da parte della clientela. Per lo stesso motivo c’è bisogno di un customer care che risolva tutti i dubbi e risponda a qualunque domanda, contribuendo a fornire feedback preziosi dal punto di vista dello sviluppo strategico. La diffusione della messaggistica istantanea, poi, è un ulteriore fattore che condiziona il rapporto con i marchi: i brand, per mezzo delle applicazioni di instant messaging, hanno l’opportunità di avviare inediti canali di comunicazione per interagire con la clientela, così da generare relazioni efficace perché dirette e prive di intermediazioni.

L’aiuto della tecnologia

Con il 2020 ormai alle porte, è evidente che un e-commerce deve essere sempre più all’avanguardia sotto il profilo tecnologico: il che vuol dire, tra l’altro, non aver paura di osare con i primi esperimenti di realtà aumentata e di realtà virtuale. I modi in cui tali novità si possono declinare sono i più vari: uno store online che si occupa della vendita di mobili, per esempio, potrebbe sviluppare un’applicazione tramite cui gli utenti possano navigare negli ambienti ripresi attraverso la fotocamera dello smartphone e visualizzare come sarebbero se fossero arredati con i prodotti presenti in catalogo. Le esperienze simulate sono sempre più importanti per convincere i consumatori, e di certo risultano più invitanti e convincenti rispetto alla normale consultazione di articoli immortalati in un catalogo statico.

La definizione della strategia

Quale che sia l’ambito in cui si intende debuttare, è essenziale che un imprenditore desideroso di creare un e-commerce definisca con chiarezza e con la massima precisione la strategia che intende perseguire. Ma, al tempo stesso, per non farsi sorprendere dal cambiamento e dall’evoluzione tecnologica è essenziale anche che sia pronto a modificare quella strategia e ad adattarle alle nuove richieste del mercato e alle dinamiche esigenze dei consumatori, che non sono certo immutabili. Quello che caratterizza gli acquirenti, infatti, è un approccio dinamico, che presuppone la disponibilità di interfacce intuitive che assicurino una navigazione il più possibile semplice sia da mobile che da desktop. Occorre, poi, che l’accessibilità sia multipiattaforma.

Come realizzare un e-commerce

Per creare un e-commerce di successo si può consultare il sito Multiwebnegozi.com, che permette di scoprire un software gestionale per negozi elettronici. Grazie ad esso è possibile collegare store online, Amazon e eBay, il che vuol dire incrementare il volume di affari e raggiungere una platea di clienti potenziali molto ampia e variegata. Uno dei vantaggi più significativi che derivano da questo sistema è rappresentato dalla possibilità di velocizzare i tempi, e ciò si traduce in un evidente risparmio sulle spese di gestione.

La mobilità degli utenti

Infine, l’ultimo aspetto che è necessario tenere a mente prima di lanciarsi in questa avventura è che gli utenti online navigano sempre di più attraverso i dispositivi mobili. Non è un caso che nel novero dei fattori di ranking per Google vi sia proprio la facilità di navigazione. Nelle ricerche online vengono penalizzati i siti che non sono mobile friendly. Ciò è vero, ovviamente, anche per gli e-commerce, che devono garantire esperienze di navigazione e di acquisto comode e gradevoli.

Nessun commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

raggiungere i clienti a casa
Imprese
Come creare cartoline efficaci per raggiungere i clienti direttamente a casa

In questo periodo è fondamentale escogitare nuove strategie di marketing per farsi pubblicità e, per i titolari di piccole imprese, è più difficile trovare delle idee lowcost per pubblicizzare la propria azienda. Le cartoline promozionali rappresentano ancora oggi degli ottimi strumenti pubblicitari da utilizzare per farsi conoscere ed incrementare la …

lavorare da casa
Imprese
Lavoro da casa: quali sono i pro e i contro

Quanti dipendenti hanno sognato di lavorare da casa? Oggi, grazie ai servizi di internet sempre più veloci e grazie a computer performanti, sempre più aziende offrono ai loro dipendenti la possibilità di svolgere alcuni lavori da casa senza obbligo di frequenza in ufficio. Ovviamente, il lavoro da casa può essere …

fatturazione elettronica
Imprese
Cosa cambia con la nuova fatturazione elettronica per la gestione di un ristorante

Argomenti dell’articoloUn cambio di rotta “costoso”I cambiamenti nel settore della ristorazioneLa lotteria degli scontriniCosa cambia per i consumatoriLe agevolazioni fiscali Da pochi giorni lo scontrino elettronico è diventato un obbligo per chiunque svolga nel nostro Paese un’attività commerciale. Le novità relative al cosiddetto documento commerciale riguardano l’obbligo di memorizzare i …