Filmmaking: come iniziare?

filmmaking
Filmmaking

Con il termine Filmmaking (o anche Film Production) si intende la produzione cinematografica, cioè quella complicata serie di passaggi che permettono ad appassionati e professionisti di realizzare un film.

Generalmente, le fasi della realizzazione di un corto o lungo metraggio sono cinque: lo sviluppo, cioè lo studio grazie al quale si preparano le riprese (non solo la sceneggiatura, quindi, ma anche la definizione del budget disponibile e degli strumenti necessari), la pre produzione, con la divisione in scene, la scelta delle location, il disegno dello storyboard e la costruzione del set, la lavorazione, cioè le riprese vere e proprie, la post produzione, con il montaggio, le musiche, il doppiaggio e la correzione del colore, e – infine – la distribuzione, con l’invio delle copie ai canali di trasmissione.

I passaggi comprendono anche la correzione delle sceneggiatura, la scelta del cast, eventuali adattamenti, i sopralluoghi, gli effetti speciali, la stampa del film: insomma, iniziare ad occuparsi di filmmaking significa mettere in gioco molte professionalità e molto impegno, che devono essere accompagnati anche dalle giuste strumentazioni.

Vediamo nel particolare tutte le informazioni che chi vuole entrare in questo settore non dovrebbe mai dimenticare!

Realizzare un film: cosa non dimenticare

Chiunque voglia cimentarsi nella produzione cinematografica deve assolutamente tenere presenti alcuni punti fondamentali:
1 – Il Filmmaking è caratterizzato da tante, tantissime, professionalità: un buon prodotto non richiede necessariamente una troupe da centinaia di persone, ma è anche impensabile di poter fare tutto da soli!
Servono finanziamenti, scrittori, un buon regista, dei buoni attori, uno scenografo, eventualmente perfino un costumista: niente va lasciato al caso e, se è vero che col fai da te e gli aiuti degli amici si possono fare molte cose, è anche vero che un risultato professionale si ottiene solo investendo e scegliendo i collaboratori giusti!

2 – Chi si cimenta per la prima volta in questo settore tende un po’ ad andare allo sbaraglio, facendosi trascinare dall’entusiasmo: una scena di rifà mille volte, non c’è un vero e proprio ordine, a volte non si tiene conto delle condizioni ambientali e delle trasformazioni della luce. Fissare le inquadrature, creare uno storyboard, sapere quante e quali cose fare ogni giorno significa procedere in modo ordinato, preciso e rapido: certo, la fase di preparazione sarà più lunga del previsto, richiederà molte energie, ma tutto il film ne gioverà!

3 – La qualità del prodotto finale dipende anche dalla qualità degli strumenti utilizzati: videocamere, fotocamere, schermi, monitor, treppiedi, luci, piattaforme per gestire l’editing finale, software, adattatori… ogni dispositivo va controllato e scelto con cura. Il risparmio, nonostante tutto, non è impossibile: su internet sono presenti diversi e-commerce che propongono attrezzatura per filmkare online a prezzi vantaggiosi.

4 – Cercare il proprio stile è sempre fondamentale. Prendere ispirazione è importante, così come conoscere i precedenti e le possibilità tecniche rese accessibili dal lavoro e dall’impegno degli altri: non bisogna, però, cedere alla tentazione di copiare un determinato filone narrativo, un’atmosfera, un uso particolare di musiche e colori. Meglio provare e sbagliare, fino al momento in cui non si trova la propria strada, il metodo migliore per esprimere se stessi al meglio!

Cimentarsi nel filmmaking significa, quindi, impegnarsi sempre al massimo, attrezzarsi al meglio e fare affidamento su una compagnia di collaboratori preparata e pronta a dare il meglio di sé in ogni circostanza.
Un ultimo consiglio: mai scoraggiarsi!
Tutti hanno dovuto iniziare da qualche parte e tutti sono passati attraverso momenti difficili o stalli creativi: è fondamentale, in questi casi, tenere presente i propri obiettivi e continuare a provare in modo da raggiungere la propria soddisfazione creativa!

Nessun commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *