Camera Tossing

camera tossing
Fotografia

Questo articolo vuole essere un tutorial per chi si approccia per la prima volta al camera tossing o fotografia tossing, spiegheremo cos’è la fotografia tossing e come eseguire foto secondo questo stile.

Ci sono molti modi di intendere la fotografia comunque tutti sono d’accordo su una cosa : bisogna divertirsi! Per questo motivo questa tecnica è l’ideale, ma prima bisogna conoscere le basi, veniamo quindi a noi!

Cos’è la fotografia tossing o camera tossing?

Il verbo “to toss” significa scuotere, gettare, lanciare. Avrete già capito in cosa consiste questa tecnica: lanciare in aria la macchina fotografica nel momento dello scatto!

Se non volete rischiare il tutto per tutto potete assicurare la macchinetta ad un laccio, altrimenti incrociate le dita e buon camera tossing!

Le foto possono essere fatte di giorno o di notte, ma per delle vere foto tossing provate una foto in notturna con varie luci, magari impostando un tempo di scatto di 1-2 secondi.

Come fare camera tossing?

Dovrete dotarvi ovviamente di una fotocamera compatta, quelle che vendono in quantità industriali anche negli ipermercati a prezzi stracciatissimi per intenderci. Solo la scelta ideale per fare camera tossing e fotografare di tutto, basterà seguire questa guida.

Per la fotografia tossing la fotocamera dovrà avere la possibilità di impostare l’autoscatto e modificare l’esposizione. Queste due variabili sono fondamentali: quindi assicuratevi che la vostra fotocamera ne sia dotata!

Avete quindi comprato una cosiddetta “macchinetta digitale compatta”, con il suo bello schermino dietro al quale rivedete in tempo reale, ovvero appena scattate, le foto. Avete scattato un po’ di foto e vi siete accorti che sulla parte superiore della macchinetta c’è una rotellina chiamata selettore, che vi permette di scegliere delle modalità di scatto preimpostato

Sulla rotellina ci sono dei simboletti esplicativi, tipo una donnina (ritratto), una montagna (panorama), un omino che corre (scatti in sequenza) una luna (notturni). Tra i tanti simboli della vostra macchinetta dovrete andare in impostazioni manuali e modificare alcuni parametri: l’esposizione e l’autoscatto. Se non trovate queste funzionalità date un’occhiata al libretto delle istruzioni, troverete la soluzione.

Impostare l’esposizione

Ora è il momento di concentrarsi su come impostare l’esposizione per eseguire correttamente una fotografia tossing. Dal menu della vostra fotocamera andate su EXP, o Esposizione, qui avete la possibilità di scorrere dei numeri, +(più) e –(meno) . Scorrete fino al maggior numero di + che avete a disposizione, per esempio +2 e confermate la vostra scelta.

Impostare l’autoscatto

La seconda operazione da fare è quella di impostare l’autoscatto. Anche qui dovrete andare sicuramente nel menu della fotocamera ed impostare il timer per l’autoscatto.

Fatte queste modifiche assicurate la fotocamera al vostro polso utilizzando il laccetto fornito in dotazione. Se la vostra fotocamera non ha il laccetto è un bel problema, o dovete acquistarne uno oppure dovete crearne uno. E’ fondamentale che la fotocamera sia assicurata al polso.

RICAPITOLIAMO: Impostare esposizione al massimo e autoscatto come indicato sopra e assicurate la macchinetta al vostro polso tramite il laccio in dotazione.

3, 2, 1 via: lancio!

Ora è il momento di attivare l’autoscatto, spingere il pulsante dello scatto e lanciare la macchinetta verso la fonte luminosa o verso il soggetto da fotografare facendo attenzione alla tempistica del lancio. La macchinetta dovrà “volare” per i secondi dell’autoscatto, quindi attenzione a quando lanciarla. Per lanci migliori il laccio dovrà essere abbastanza lungo da permettere un volo altrettanto lungo.

Le foto migliori sono realizzate al buio fotografando le luci.

Se non volete rischiare la vostra macchinetta ma volete comunque fare camera tossing, potete acquistare una macchinetta appositamente progettata per questo tipo di fotografica, a forma di palla ancorata ad un lungo laccio, da tirare a piacere essendo di materiale resistente agli urti.

Se state cercando maggior informazioni sull’argomento vi consigliamo di visitare questo blog dedicato al camera tossing (cameratoss.blogspot.it) e il gruppo flickr dedicato (www.flickr.com/groups/cameratoss/)

Nessun commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

profondità-campo-messa-fuoco
Fotografia
Messa a fuoco

Che cos’è la messa a fuoco? Che cos’è la profondità di campo? Come posso scattare dell foto professionali con lo sfondo sfuocato? Oggi proveremo a rispondere a questa ed altre domande sulla tecnica della messa fuoco. Partiamo subito illustrando i concetti base: Piano di messa a fuoco E’ il piano …