L’immagine di un’azienda passa anche per ciò che indossano i dipendenti

outfit aziendale
Marketing

Per “immagine di un’azienda” non intendiamo affatto l’avvenenza fisica dei suoi dipendenti ma come essi si pongono nei confronti dei clienti e questo riguarda certamente anche cosa indossano. Gli abiti dei dipendenti, allo stesso modo, non devono seguire la logica del “bello” o i canoni di avvenenza che trovi su Instagram ma rappresentare in maniera degna l’animo dell’azienda. Lo specifichiamo perché parlare di immagine e di abbigliamento potrebbe accendere polemiche non necessarie in questo caso, dove prendiamo le distanze da discorsi superficiali, sessisti o classisti. Ciò su cui vorremmo concentrare l’attenzione è piuttosto come l’abbigliamento del dipendente possa influenzare il giudizio del cliente nei confronti del brand in positivo.

Outfit e divisa non sono la stessa cosa

Gli esempi sono tanti se pensi soprattutto alle pubblicità televisive dove il camice bianco è il veicolo con cui si desidera comunicare “affidabilità” mentre quello da lavoro da l’idea di un prodotto di valore, artigiano e perciò di qualità.

outfit aziendale uniforme

Quindi non parliamo di outfit e aspetto del dipendente ma di come uno staff possa comunicare i valori di un brand grazie ai vestiti aziendali che indossa. Sono tantissimi i brand che studiano con attenzione ogni dettaglio dell’abbigliamento del proprio staff. Pensiamo al Mc Donald’s, che differenzia i gradi gerarchici dei dipendenti tramite diverse divise. Oppure c’è Mondosofa che, per coerenza con il payoff “Artigiani della qualità” mostra i suoi dipendenti con un grazioso camice da lavoro.

L’abbigliamento aziendale comunica i valori del brand

Ecco quindi che l’abbigliamento aziendale diventa un potente motore quando è studiato per un preciso obiettivo comunicativo e, perché no, anche organizzativo. Ci riferiamo alla ristorazione dove in un locale affollato è la camicia bianca a far individuare a colpo d’occhio il cameriere a cui fare richiesta di qualsiasi necessità. Pensa invece a quelle situazioni in cui, per qualche ragione, si viene scambiati per il commesso di un negozio da un cliente, generando imbarazzo e ilarità. Tutto questo fa capIre quanto la divisa possa risultare di fondamentale importanza per qualsiasi business.

C’è anche l’aspetto emotivo da considerare

L’abbigliamento aziendale deve quindi mostrare una certa coerenza tra i principi del brand e la praticità per le mansioni che i dipendenti svolgono. Esistono capi di abbigliamento versatili e altri meno comodi ma tutto dipende dal lavoro che i dipendenti devono svolgere.

abbigliamento azienda

Le hostess e le promoter sono spesso richieste in abbigliamento impeccabile, tacchi alti inclusi. Un fattorino, invece, dovrà indossare indumenti comodi e morbidi per svolgere al meglio il suo ruolo. Inoltre la divisa crea un senso di identità e appartenenza molto forte che aiuta lo staff a sentirsi parte di un gruppo. Ci sono casi, infine, in cui non è strettamente necessario indossare una divisa ma per i quali un abbigliamento che riporta il logo dell’azienda contribuisce a creare valore.

Come si decide il valore di un indumento?

Un esempio? Le t-shirt personalizzate nelle aree di merchandising degli stadi dopo un grosso evento sportivo o un concerto che diventano il simbolo ed il ricordo dell’evento: il valore della maglietta è proporzionale al legame emotivo che le persone hanno verso quello specifico evento.Per scegliere un buon abbigliamento aziendale è necessario ragionare su praticità, qualità de tessuti e valori dell’azienda. Questi aspetti riguardano il tipo di indumento, il colore ed i livelli di personalizzazione. Se si scelgono indumenti di scarsa qualità potrebbe passare un’immagine del brand altrettanto scadente e questo è controproducente. Per questo dovrai sempre affidarti ai migliori rivenditori sia per semplici Polo personalizzate che per divise più complesse ed elaborate. Un buon portale a cui fare riferimento è sicuramente Duelle Promotions.

Nessun commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

aumentare visualizzazioni youtube
Marketing
Aumentare le visite su YouTube

Argomenti dell’articoloAumentare le visite YouTube: tattiche strategiche da mettere in attoUtilizza titoli descrittivi e le parole chiaviUsa tagOttimizza l’immagine in miniaturaCrea trascrizioni dei videoOffrire contenuti che educano o intrattengono o entrambiGuest YouTubersCreare contenuti video che imitano i migliori del settoreUsa le cardsUsa la riproduzione automatica per i tuoi video incorporatiCrea …

6536-sito-web
Marketing
Un’azienda oggi può davvero fare a meno di un sito web?

Argomenti dell’articoloI siti aziendali: tante opportunità differentiCome fare per realizzare un sito web aziendalePerché un’azienda ha bisogno di un sito webCome raggiungere risultati concretiLe immagini per gli e-commerce La presenza su Internet attraverso un sito web aziendale è ormai la norma per molte imprese del nostro Paese. Tuttavia, non è …

neuro marketing
Marketing
Pregi e difetti del neuromarketing dal punto di vista dei consumatori

Argomenti dell’articoloLo studio dei comportamenti d’acquisto tra teorie del marketing e psicologiaIl confine tra tecniche di marketing e manipolazioneLe tecniche “positive” per migliorare le venditeIl gadget è un buon esempio di pubblicità non invasiva Solo dieci anni fa le teorie sulla psicologia dei consumi e sul neuro-marketing erano considerate questioni non attendibili …